Rudolf Bauer, compagno di Hilla Von Rebay teosofa, direttrice del Guggenheim

Nessuno ha ancora pubblicato online una ricerca sugli studi esoterici di Rudolf Bauer. Ho trovato che era il compagno di Hilla von Rebay, teosofa e che era allievo di Kandinsky (lo spirituale nell’arte del 1911). Visto il tenore astratto delle opere e la vicinanza con due accertati studiosi di teosofia e tematiche spirituali credo ci si possa sbilanciare e inserirlo in maniera cautelativa in questo sito. Visti anche i tradimenti che ha subito e la sua opposizione al regime nazista la sua tempra etica ce lo rende ancora più affine e quindi …

Qui trovate un link ad un bel video in inglese sulla sua storia 

Una bella pagina ufficiale della galleria Weinstein

 

Rudolf Bauer

Rudolf Bauer
Rudolf Bauer AAA.jpg

Ritratto di Rudolf Bauer, c.  1940 .
Nato
Alexander Georg Rudolf Bauer

11 febbraio 1889

Wirsitz , Impero tedesco (moderna Polonia )
Morto 28 Nov 1953 (di età compresa tra 64)

Nazionalità Tedesco
Conosciuto per Pittura
Movimento arte non oggettiva
Sito web rudolf-bauer.com

Alexander Georg Rudolf Bauer (11 Febbraio 1889 – 28 Novembre 1953, Deal, New Jersey ) è stato un pittore di origine tedesca che è stato coinvolto nel all’avanguardia gruppo Der Sturm a Berlino , e il cui lavoro sarebbe diventato centrale nella arte non-Obiettivo collezione di Solomon R. Guggenheim .

Primi anni di vita

Nato a Lindenwald , contea Wirsitz nei pressi di Bromberg , Provincia di Posen , ai genitori della classe media, la famiglia di Rudolf Bauer si trasferì a Berlino nella sua giovinezza. Bauer ha fatto l’arte fin dalla tenera età, ma suo padre era di disapprovazione, anche picchiarlo quando Bauer ha annunciato la sua intenzione di andare a scuola d’arte. Nonostante questo scoraggiamento Bauer lasciato a casa e frequenta l’Accademia di Belle Arti.

Bauer ha attraversato diverse fasi nella sua espressione artistica, tra cui una cubista periodo come testimoniato da questo poster per un 1918 mostra di Der Sturm a Dresda .

Bauer si è sostenuto come artista con la creazione di illustrazioni e caricature per alcune delle più importanti riviste e giornali del giorno. Nel 1912, come Bauer ha continuato a fare il lavoro figurativa e commerciale, ha iniziato a lavorare in un modo astratto. Nello stesso anno ha incontrato Herwarth Walden , che aveva appena fondato Der Sturm . Der Sturm sarebbe diventato il più importante centro artistico a Berlino in quel periodo. Nel 1915 Bauer è stato invitato a partecipare ad una mostra collettiva a Der Sturm . Avrebbe continuato a partecipare attivamente al Der Sturm galleria scena fino alla metà degli anni 1920. Ha avuto la sua prima mostra personale lì nel 1917, con 120 opere “Lyrical astratto”, con mostre personali nel 1919 e 1920. Tra gli artisti che erano in Der Sturm gruppo erano Wassily Kandinsky , Marc Chagall , Paul Klee , e Franz Marc . Come Paul Klee, Bauer è diventato un insegnante nella scuola Sturm.

Nel 1917 Bauer è stato introdotto per la baronessa Hilla Rebay von Ehrenwiesen . Rebay, anche un artista, ha incontrato Bauer a Der Sturm , e divennero amanti. Bauer e Rebay hanno condiviso uno studio a partire dal 1919, ma la sua famiglia non approvava Bauer. Nei primi anni 1920 ha viaggiato per l’Italia . Lei e Bauer avrebbe continuato a scrivere a uno con l’altro con regolarità, ma il loro rapporto è diventato platonica, anche se ancora irto di difficoltà.

Société Anonyme

Nel 1920 Katherine Sophie Dreier , il preminente collezionista e co-fondatore della Société Anonyme , con Marcel Duchamp e Man Ray , ha visitato Berlino e acquistato diverse opere di Bauer tra cui l’olio Andante V (ora nella collezione permanente del Yale University Art Gallery ). Avrebbe poi scrivere nel 1949 che i dipinti di Bauer “erano molto belle e sottili di colore e ha contribuito a introdurre l’arte astratta alla gente. Non abbiamo avuto nessun artista in quei primi anni il cui lavoro così appello al pubblico in generale e che ha ricevuto così tanto risposta “.

Bauer e Solomon R. Guggenheim

Rudolf Bauer progettato la copertina di diverse edizioni del giornale dell’arte Der Sturm .

Bauer è rimasto a Berlino nel 1920 e ha continuato a fare sia astratto, o come il movimento è venuto essere conosciuto, “Non-Objective” arte [una traduzione dei gegenstandslos tedeschi], così come il lavoro figurativo per sostenere se stesso. Nel 1927 Hilla Rebay viaggiato per gli Stati Uniti. Un anno dopo ha iniziato una commissione ritratto di magnate del rame Solomon R. Guggenheim. Rebay ha mostrato l’arte Guggenheim di fuori dell’obiettivo da Bauer e Kandinsky, e ha deciso di iniziare una raccolta del lavoro.

Nel 1930 Solomon Guggenheim e sua moglie, Irene, viaggiato con Rebay in Germania per incontrare Bauer e Kandinsky. A questo punto, il lavoro di Bauer si era mosso da lyrical verso l’astrazione geometrica, che avrebbe dominato il resto della sua carriera artistica. Guggenheim ha acquistato alcune delle nuove opere di Bauer e anche lui messo su uno stipendio , che ha permesso Bauer di aprire un proprio museo per il suo lavoro e il lavoro di altri pittori fuori dell’obiettivo come Kandinsky. Ha chiamato il suo museo Das Geistreich, o “il regno dello spirito.”

Nel giugno 1937 Guggenheim ha costituito la Fondazione Solomon R. Guggenheim per la sua collezione, con Rebay come il suo curatore ufficiale. La Gibbes Museum of Art a Charleston, South Carolina , ha ospitato la prima proiezione pubblica del Solomon R. Guggenheim Collection di dipinti fuori dell’obiettivo nel marzo 1936. Bauer viaggiato negli Stati Uniti per la prima volta ad assistere all’apertura della esposizione. Da che mostrano una mostra personale del suo lavoro è recato nella Arts Club di Chicago, dove ha anche visitato. Ci sarebbero proiezioni annuali di questa collezione per i prossimi quattro anni in diversi musei.

prigione della Gestapo

Nel 1938, al suo ritorno da una mostra delle sue opere a Parigi , Bauer fu arrestato dai nazisti per la sua arte “degenerata” e per speculare sul mercato nero – il che significa che vende il suo lavoro al Guggenheim. L’anno precedente lavoro di Bauer era stato incluso nella famigerata mostra d’arte degenerata a Monaco di Baviera , organizzata dai nazisti per mostrare tutto il deviante, l’arte astratta. Nonostante questo Bauer si era rifiutato di spostarsi dal suo paese d’origine. Al momento del suo arresto Bauer si è tenuta in una Gestapo prigione per diversi mesi, come Rebay e Guggenheim hanno lavorato per liberarlo. Dopo diverse false partenze, è stato finalmente rilasciato incondizionatamente nel mese di agosto 1938. Durante la sua permanenza in carcere, ha creato decine di disegni non-oggettive su pezzi di carta scavenging. Trascorse i successivi mesi di ottenere il suo lavoro di ufficio in ordine e ha preso la decisione difficile lasciare la sua patria, emigrare negli Stati Uniti nel mese di luglio del 1939, pochi mesi prima l’inizio della seconda guerra mondiale .

Arrivo negli Stati Uniti

Rudolf Bauer nella sua Duesenberg Phaeton automobile, 193 ?, fotografo non identificato. carte Rudolf Bauer, Archives of American Art

Bauer è arrivato a New York subito dopo l’apertura ufficiale del Museo di Pittura Non-oggettiva, nel centro di Manhattan . Situato a 24 East 54th Street , il nuovo museo era diverso da tutto il mondo dell’arte di New York aveva visto. I pavimenti e le pareti erano tappezzate, ed i grandi dipinti appesi in telai di grandi dimensioni molto vicino al suolo. Il museo ha giocato registrazioni di Bach , Beethoven e Chopin costantemente ed esclusivamente. Il lavoro di Bauer Arancione accento è stato descritto sulla invito alla mostra di apertura dal titolo The Art of Tomorrow .

Bauer ha vissuto con Rebay per alcuni mesi prima di trasferirsi in una delle case del Guggenheim a Deal, New Jersey, una cittadina costiera di lusso e bella ma isolata. A questo punto, Guggenheim ha proposto un contratto con Bauer. Bauer, non adeguatamente comprendere l’inglese del contratto firmato, essendo stato assicurato che le sue preoccupazioni sono state soddisfatte. Pensava di essere a ricevere un importo forfettario per 110 quadri che aveva già arredato Guggenheim. Invece Guggenheim mettere tale importo ($ 300.000) in custodia per Bauer per ricevere uno stipendio mensile. E ‘stato anche ora obbligato a lasciare il suo lavoro futuro alla Fondazione. Come parte di questo contratto, Bauer ha anche ricevuto l’ultimo pagamento per una Duesenberg corpo vettura su misura progettato da Bauer.

lavoro della vita di Bauer era diventato completamente legato nella Fondazione, ed era stato assicurato che avrebbe un ruolo nella gestione di esso. Questo si è rivelato subito di non essere il caso, e Bauer è diventato molto turbato per la sorte dei suoi dipinti. Si fermò a dipingere tutto, e non fece ulteriori lavori il resto della sua vita, evidentemente non volendo dare alla Fondazione la soddisfazione di avere più del suo lavoro. Alla fine rapporto di Bauer con Rebay è diventata molto tesa, che culmina in una causa per diffamazione contro Rebay perché Rebay aveva insultato la nuova moglie di Bauer, la sua domestica Louise Huber, che aveva sposato nel 1944.

Nel 1949 le cose sono cambiate drasticamente per Rebay quando Solomon Guggenheim è morto. Nel giro di un paio di anni di morte di Salomone gli amministratori hanno abbandonato la visione originale di Guggenheim per la raccolta. Hilla Rebay è stato chiesto di dimettersi dalla carica di curatore, e tutti insieme non-Obiettivo di Guggenheim è stato inviato a stoccaggio. Nel 1953 Rudolf Bauer è morto di cancro ai polmoni. L’appena rinominato Solomon R. Guggenheim Museum ha aperto nel 1959, senza una sola opera di Bauer di sulle sue pareti.

Dall’oscurità

Il lavoro di Bauer era fondamentalmente invisibile per i prossimi due decenni. Nel 1967 il lavoro di Bauer è stato mostrato al Guggenheim di sette decenni, una selezione per la prima volta dopo la sua morte. Nel 1969 il suo lavoro è stato dato una grande retrospettiva al Galerie Gmurzynska a Colonia. Questa è stata seguita da diverse mostre personali a New York e in Europa. Da quel momento, il lavoro di Bauer ha cominciato a ottenere più attenzione dai collezionisti d’arte e musei. Nel 2005 il Guggenheim Museum montato arte di domani: Hilla Rebay e Solomon R. Guggenheim , che ha caratterizzato molti lavori Bauer e viaggiato anche al Museo Villa Stuck e il Deutsche Guggenheim, Berlino. Una grande retrospettiva del lavoro di Bauer ha avuto luogo presso Weinstein Gallery, San Francisco, nel 2007. Weinstein Galleria rappresenta anche immobiliare e gli archivi dell’artista. 60 di disegni e dipinti di Bauer sono stati dotati al Raton Museum of Art di Boca .

I riferimenti in the Performing Arts

Nel 2008, le produzioni Grazia e Michael pubblicato un video-biografia intitolata tradimento; La vita e l’arte di Rudolph Bauer . Questo pezzo è stato prodotto e scritto da Ken Swartz, con Produttori Esecutivi Rowland Weinstein e Jim Swanson. Il pezzo è stato narrato da Linda Hunt .

Nel mese di marzo 2014, San Francisco Playhouse anteprima il gioco Bauer , un’interpretazione storicamente accurata ma fittiziamente-detto degli affari di Bauer con la moglie, Hilla Rebay e Solomon Guggenheim, raccontata attraverso la storia di un incontro ad alta tensione tra Bauer, Bauer moglie, e Hilla Rebay. Il gioco, che ha ricevuto il plauso generale, è stata eseguita off-Broadway in di New York 59E59 Teatri nello stesso anno.

Guarda anche

Riferimenti

Note finali

  • un Questa vettura, conosciuta come la SJ Bauer, è l’ultimoDuesenbergmai fatto ed è anche la più lunga a 20 piedi e 6 pollici. Il 19 gennaio 2007, ha venduto ad un’asta aPhoenix, in Arizonaper $ 2.8 milioni di dollari. In un’asta precedente nel 1998, la macchina aveva le mani cambiato per US $ 1,3 milioni.

Gli appunti

fonti

La fonte principale di questo articolo è il saggio di Lowy.

  • Rudolf Bauer (catalogo della mostra). San Francisco: Weinstein Gallery, 2007. Saggi di Steven Lowy e Robert Rosenblum.
  • Jo-Anne Birnie Danzker, Karole Vail , et al. Arte di domani: Hilla Rebay e Solomon R. Guggenheim (catalogo della mostra). New York: Guggenheim Museum, 2005.
  • Sigrid Faltin  [ de ] . Die baronessa und das Guggenheim: Hilla von Rebay, eine deutsche Künstlerin a New York . Lengwil, Svizzera: Libelle-Verlag, 2005.
  • Jennifer Gross. La Société Anonyme: Modernismo per l’America . New Haven: Yale University Art Gallery, 2006.
  • Keith Martin. “Gravi Money: SuperOfferte a quattro aste.” Il New York Times . 28 gennaio 2007.
  • Rolph Scarlett con Harriet Tannino. La baronessa, il Mogul e la storia dimenticata della Prima Guggenheim Museum . New York: Midmarch Arts Press, 2003.

link esterno

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s