As a Buddhist, Laurie Anderson …

Il Bardo Thodol, o Il Libro Tibetano dei Morti come è comunemente conosciuto in inglese, è un testo sacro buddista destinato a guidare il defunto in un viaggio di 49 giorni dal momento della morte alla rinascita. Il Bardo si riferisce anche a un intervallo della nostra vita quotidiana, uno stato liminale dove tutto è possibile: creatività, liberazione, illuminazione. Come buddista, Laurie Anderson è interessata a ciò che accade in questi spazi da molti decenni, e il suo lavoro più recente ci invita a volare attraverso storie frammentate di perdita, memoria, tempo e libertà.

Laurie Anderson 

The Bardo Thodol, or The Tibetan Book of the Dead as it is commonly known in English, is a sacred Buddhist text intended to guide the deceased a 49-day journey from the moment of death to rebirth. Bardo also refers to an interval in our everyday lives, a liminal state where all is possible: creativity, liberation, enlightenment. As a Buddhist, Laurie Anderson has been interested in what happens in such spaces for many decades, and her most recent work invites us to fly through fragmented stories about loss, memory, time and freedom.

La lettera di Laurie Anderson in ricordo di Lou Reed, tradotta

lou reed laurie anderson DEF(Credit: Annie Leibovitz)

La leggendaria Laurie Anderson ha scritto una lettera in ricordo al marito Lou Reed, recentemente scomparso. Il tutto è stato pubblicato dall’East Hampton Star. La Anderson ha parlato, in modo molto toccante, degli ultimi giorni prima della morte di Reed. Qua sotto, la lettera tradotta per intero.

AI NOSTRI VICINI:

CHE SPLENDIDO AUTUNNO! TUTTO LUCCICANTE E DORATO, E TUTTA QUELL’INCREDIBILE LUCE DELICATA. ACQUA CHE CI CIRCONDA.

LOU E IO ABBIAMO PASSATO MOLTO TEMPO QUA, NEGLI ULTIMI ANNI, E ANCHE SE SIAMO GENTE DI CITTÀ QUESTA È LA NOSTRA DIMORA SPIRITUALE.

LA SETTIMANA SCORSA HO PROMESSO A LOU CHE L’AVREI FATTO USCIRE DALL’OSPEDALE E CHE L’AVREI RIPORTATO A CASA, QUA A SPRINGS. E CE L’ABBIAMO FATTA!

LOU ERA UN MAESTRO DI TAI CHI E HA PASSATO I SUOI ULTIMI GIORNI QUA, FELICE E IMPRESSIONATO DALLA BELLEZZA, DAL POTERE E DALLA MITEZZA DELLA NATURA. È MORTO DOMENICA MATTINA GUARDANDO GLI ALBERI, MENTRE FACEVA LA CELEBRE FORMA 21 DEL TAI CHI, IMMOBILE MENTRE LE SUE MANI DA MUSICISTA SI MUOVEVANO NELL’ARIA.

LOU ERA UN PRINCIPE E UN COMBATTENTE E SO CHE LE SUE CANZONI SUL DOLORE E LA BELLEZZA DEL MONDO RIEMPIRANNO MOLTE PERSONE CON L’INCREDIBILE GIOIA CHE LUI PROVAVA NEI CONFRONTI DELLA VITA. LUNGA VITA ALLA BELLEZZA CHE SCENDE, CI ATTRAVERSA E SI RIVERSA SU TUTTI NOI.

— LAURIE ANDERSON
SUA AMOREVOLE MOGLIE ED ETERNA AMICA

Le parole della Anderson si aggiungono a quelle del compagno John Cale, oltre che a quelle di numerose celebrità (MorrisseyDavid BowiePatti SmithAntony HegartyDavid Byrne). Qua sotto, lo storico video di O Superman (For Massenet) della Anderson.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: